Diritto di recesso

Il diritto di recesso consiste nella possibilità per il consumatore di restituire il prodotto acquistato e di ottenere il rimborso della spesa sostenuta.
Secondo quanto stabilito dal D. Lgs. 21/2014, l’acquirente ha il diritto di recedere dal contratto senza specificarne il motivo entro il termine di 14 (quattordici) giorni lavorativi,  informandoci semplicemente della revoca del contratto. Il termine previsto per la rescissione del contratto inizia a partire dal giorno della consegna della merce.
 
É essenziale spedire entro i 14 giorni una comunicazione scritta mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento, che deve essere spedita al seguente indirizzo:
 
ALTERNATIVA SPORT S.r.l.
Loc. Sistiana 41/d
34011 DUINO AURISINA (TS)
 
È possibile inviare la comunicazione, entro lo stesso termine, anche mediante telegramma, fax e posta elettronica (scrivendo a dario@alternativasport.it), a condizione che sia confermata mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento entro le quarantotto ore successive.
 
Le spese di spedizione per la restituzione delle merce sono a carico dell’acquirente, i prodotti dovranno essere rispediti assieme al documento di trasporto.
 
Il diritto di recesso decade totalmente quando viene a mancare la condizione essenziale di integrità del bene: utilizzo anche parziale del bene e di eventuali materiali di consumo, mancanza della confezione esterna e/o dell'imballo interno originale, danneggiamento del prodotto per cause diverse dal suo trasporto, assenza di elementi integranti del prodotto (accessori, parti, ecc.).
 

NEWS

21/06/2017
Vendita promozionale con sconti del 40%
Eccezionale vendita promozionale con sconti del 40% su tutto l'abbigliamento da montagna e trekking dei marchi Millet, Eider e LaFuma. Vasto assortimento di giacche trekking uomo e donna, pantaloni da montagna e trekking uomo e donna, felpe, maglie e camicie. La promozione vale fino ad esaurimento delle scorte.
11/04/2017
Indossare correttamente lo zaino
Indossare correttamente lo zaino durante un trekking è sia una questione di sicurezza (potrebbe sbilanciarsi mettendo a rischio il nostro equilibrio e facendoci cadere) che di salute (a lungo andare uno zaino mal equilibrato pesa troppo sulla schiena, facendoci fare più fatica del dovuto e causando inevitabili dolori).
1. Con tutte tutte le cinghie allenante caricare lo zaino in spalla e regolare per prima cosa la cintura in vita tirando entrambe le linguette di modo che il fermo sia perfettamente al centro del bacino e che la cintura appoggi appena sopra le anche.
2. Tirare gli spallacci facendo in modo che aderiscano perfettamente alle spalle, assecondandone la curvatura, e che la loro attaccatura sia più o meno all’altezza della 7^ vertebra cervicale. Non tirare completamente gli spallacci ma lasciare qualche centimetro di gioco per una successiva regolazione fine.
3. Allacciare a questo punto il cinturino pettorale per fissare gli spallacci nella posizione corretta ed ergonomica ideale, senza eccessivi punti di compressione.
4. Regolare ulteriormente le fettuccine della cintura in vita.
5. Tirare le fibbie di regolazione del carico di modo che venga a posizionarsi all’altezza della clavicola, quindi appena più avanti rispetto al punto più alto dell’articolazione della spalla.
19/03/2017
Scarpe da tail running Scarpa, La Sportiva, Scott e Adidas
Nuovi arrivi scarpe da trail running Scarpa, La Sportiva, Scott, Montrail, Adidas. Vasto assortimento di modelli uomo e donna. Vinite a provare le ultime novità.
18/03/2017
Tutto per l'arrampicata e alpinismo
Nel ns. negozio potete trovare l'attrezzatura d'arrampicata delle migliori marche. Corde, scarpette, set rinvio, caschi e accessori.